Nuraghe Agnu a Calangianus

Il Nuraghe Agnu, a Calangianus, è della tipologia a corridoio, costruito in granito, con planimetria a ferro di cavallo, e risulta parzialmente appoggiato alla parete rocciosa.
L’ingresso monumentale, caratterizzato da un architrave, permette l’accesso ad un corridoio che una volta doveva essere chiuso da porta a scorrimento in legno, che discendeva dall’alto.
Sui lati sono posti due corridoi che portano uno a una celletta cupolata e l’altro a una seconda uscita attraverso un passaggio nella roccia. Il corridoio prosegue per tutta la lunghezza del nuraghe e termina sul muro opposto, nei pressi della scala da cui si raggiunge il piano superiore oggi completamente distrutto.
Nei pressi del nuraghe Agnu è ubicata la piccola fonte di Li Paladini, edificata con blocchi squadrati di granito,  di cui oggi si possono visitare l’atrio e la celletta comunicanti attraverso un’ingresso trapezoidale. La soglia è costituita da tre lastre affiancate con incisa una canaletta perlo scorrere dell’acqua.

Come arrivare

Per raggiungere il nuraghe Agnu se si arriva da Tempio proseguendo sulla Strada Statale 127 verso Calangianus, dopo circa 5 chilometri, nei pressi del bivio per Nuchis si svolta a destra. Superati i binari della ferrovia si continua per circa 600 metri per poi girare a sinistra e dopo circa 200 metri si arriva ad uno stazzo nei pressi del quale si trova il nuraghe.