Nuraghe Cuccurada a Mogoro

Il nuraghe Cuccurada sorge nella vallata del Rio Mogoro, nel territorio di Mogoro, attorniato da una cinta muraria di basalto, dotata di un ingresso con architrave che risalirebbe all’Eneolitico recente.
Il nuraghe Cuccurada è di tipo polilobato e risulta essere l’ampliamento di un vecchio nuraghe a corridoio. E’ formato da un bastione con quattro torri unite da cortine rettiline che racchiudono un ampio cortile centrale dal quale si accede all’interno delle torri in cui vi sono camere a tholos ampie e circolari con delle piccole nicchie.
Il complesso è stato costruito in diverse fasi; il nucleo centrale ha due ingressi di cui uno sul cortile. Una delle torri ha una cupola sopraelevata rispetto al cortile.
Sia all’esterno che all’interno del perimetro del complesso nuragico, sono state rinvenute tracce di capanne risalenti all’età del Bronzo finale.
Dai diversi scavi e dai numerosi reperti rinvenuti è evidente che il sito è stato riutilizzato anche in epoca medievale.
Nell’area archeologica sono stati ritrovati alcuni materiali risalenti all’età Neolitica finale, che testimoniano il legame con le popolazioni che abitavano l’altra riva del Rio Mogoro, l’insediamento di Puisteris.