Nuraghe Sa domu e’ s’Orku a Domusnovas

L’area archeologica con il nuraghe Sa Domu e s’Orku, è situato alle pendici del Monte Mannu, vicino al paese di Domusnovas. Il nuraghe è uno dei più grandi di tutta la Sardegna, ma il crollo di diverse parti e gli arbusti hanno impedito dei veri e propri scavi per rimettere in luce il sito archeologico. Venne edificato in diverse fasi a partire dal 1600 a.C., per concludersi intorno al 1000 a.C.
La torre centrale, il mastio, fa parte di un bastione a tre torri circondato da un antemurale pentalobato e da due cortine non comunicanti, con ingressi indipendenti; la torre centrale, di forma ellittica, ha al suo interno una scala che porta al piano superiore. Il muro di difesa che abbraccia e circonda il nuraghe, è costruito da massi di calcare più grandi e disposti più regolarmente rispetto al mastio. L’ingresso alla torre, con un grosso architrave, oggi risulta parzialmente interrato, e dà accesso al cortile, nel quale sono presenti diversi vani per la fusione dei metalli.
Intorno al nuraghe si trovano numerose tracce di capanne che testimoniano la presenza di un villaggio.

Come arrivare

Il sito nuragico Sa Domu e s’Orku si trova a circa 10 minuti a piedi dal palazzo comunale di Domusnovas.
Se si arriva da Cagliari, si prende la SS 130 in direzione Iglesias/Domusnovas e la si percorre per 40 km fino all’uscita verso Villamassargia/Carbonia. Svoltare in Via Nuraghe e dopo 1,6 km si arriva al sito.