Paleolitico in Sardegna

Questo periodo si colloca cronologicamente tra 450000 e 10000 anni fa, e rappresenta la fase più antica della storia dell’uomo, testimoniato dai primi manufatti; Paleolitico, dalle parole greche paleos =  antico e lithos = pietra, è definito come Età della Pietra Antica.

Il Paleolitico si divide in:

  • Paleolitico inferiore (da 450000 a 120000 anni fa): nell’Anglona, regione a Nord della Sardegna, vengono rinvenuti manufatti in selce e quarzite, prime tracce della presenza dell’uomo nell’isola.
  • Paleolitico medio (da 120000 a 35000 anni fa) : ad oggi non si hanno testimonianze certe dell’esistenza dell’uomo in Sardegna in questo periodo.
  • Paleolitico superiore (da 35000 a 10000 anni fa): a questo periodo sono riconducibili i ritrovamenti di ossa di animali caratteristici della regione sardo-corsa (prolagus sardus e megaceros cazioti) e frammenti di ossa umane rinvenuti durante gli scavi scientifici nella grotta Corbeddu di Oliena.